Nasce INAD, l’Indice Nazionale dei Domicili Digitali

Dettagli della notizia

INAD: Domicili digitali dal 6 giugno. Le comunicazioni ufficiali via PEC, per professionisti e enti privati

Data:

06 Luglio 2023

Tempo di lettura:

Descrizione

Dal 6 giugno è online INAD, l'indice dei domicili digitali delle persone fisiche, dei professionisti e degli altri enti di diritto privato non tenuti all'iscrizione in albi, elenchi o registri professionali o nel registro delle imprese.

La piattaforma INAD nasce dalla collaborazione tra Agid, il Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio e Infocamere, la società delle Camere di commercio per l'innovazione digitale, che ha realizzato la piattaforma.

I cittadini possono registrare sulla piattaforma il proprio domicilio digitale, ad esempio un indirizzo PEC, dove ricevere tutte le comunicazioni ufficiali da parte della Pubblica Amministrazione.

Dal 6 luglio 2023, poi,  le Pubbliche Amministrazioni utilizzeranno, se presente nell'elenco, il domicilio digitale per tutte le comunicazioni con valenza legale. Inoltre, sempre da questa stessa data potranno eleggere il proprio domicilio digitale anche professionisti non iscritti in albi ed elenchi ed enti di diritto privato non presenti in INI-PEC.

Si tratta di una novità particolarmente importante per le amministrazioni e per i cittadini, nell'ottica di digitalizzazione e semplificazione dei rapporti tra cittadini e PA.

Ultimo aggiornamento: 15/11/2023, 17:03

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli?2/2

Inserire massimo 200 caratteri